Quanto costa registrare un marchio

La ricerca di marchi internazionali è un compito cruciale per le aziende che desiderano condurre affari oltre i confini Italiani. Proprio come una registrazione in campo Italiano, i marchi internazionali possono essere utilizzati per proteggere la reputazione del tuo marchio, i prodotti della tua azienda e scoraggiare le violazioni da parte di terzi.

Quando si cerca di espandersi oltre il mercato Italiano, l’Unione Europea è un logico passo successivo quando si aggiunge e si protegge il proprio portafoglio di proprietà intellettuale. Tuttavia, navigare in questo processo e comprendere le implicazioni di una registrazione che attraversa oltre due dozzine di confini di paesi può essere scoraggiante, quindi assicurati di aver prima esaminato da vicino i costi e i benefici che un’aggiunta europea può avere sulla tua strategia di marchio internazionale.

Una panoramica dei costi dei marchi registrati

La tassa per una domanda di registrazione di un marchio di una classe presentata all’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale è di € 850. Se il richiedente sceglie di richiedere un voto in due classi, la quota è maggiorata di € 50; ogni lezione successiva è un extra di 150 €. Qualora fosse necessaria una risposta a un ricorso, opposizione o annullamento, saranno sostenuti ulteriori costi.

Una panoramica dei costi dei marchi registrati

In alternativa, il richiedente può scegliere di depositare una domanda di marchio attraverso il Protocollo del proprio capoluogo piuttosto che direttamente all’Ufficio dell’UE per la proprietà intellettuale. Questo trattato consente di presentare una domanda in più paesi membri contemporaneamente. Le nazioni che fanno parte del Protocollo di Madrid non sono specifiche di una determinata regione, come l’Unione Europea, piuttosto, questi paesi si trovano in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE:   Quanto costa un apparecchio dentale?

Il processo dell’Unione Europea semplifica anche la procedura di domanda di marchio in un metodo molto simile, quindi il percorso del Protocollo di Madrid può essere una scelta più allettante solo se sei interessato a richiedere marchi anche al di fuori dell’Unione Europea. Inoltre, mentre paghi un’unica tassa anticipata per la registrazione del Protocollo di Madrid, è importante notare che ogni paese in cui scegli di fare domanda avrà anche le proprie tasse di registrazione individuali.

Lavorare con un avvocato

Se il richiedente sceglie di lavorare con un avvocato, le spese legali devono essere prese in considerazione nel budget complessivo per la domanda insieme alle suddette spese di deposito. Mentre le aziende più attente al budget possono tentare di manovrare attraverso il processo di domanda di marchio dell’Unione europea da soli, i vantaggi dell’utilizzo dei servizi di un avvocato esperto superano di gran lunga le spese monetarie in anticipo.

Lavorare con un avvocato per registrare il proprio marchio

Ad esempio, un avvocato specializzato in proprietà intellettuale è in grado di condurre una ricerca di autorizzazione del registro dei marchi UE prima di depositare la domanda per assicurarsi che non vi siano registrazioni preesistenti che potrebbero impedire la registrazione del marchio. Avere questa conoscenza prima che la domanda venga presentata può far risparmiare al proprietario del marchio le spese elevate che potrebbero sorgere in futuri ricorsi o risposte di opposizione. Puoi imparare come condurre una ricerca sui marchi anche da solo, con l’uso di internet, ma ti consigliamo vivamente di rivolgerti a un avvocato esperto per aiutarti nella ricerca dei marchi.

LEGGI ANCHE:   Quanto costa possedere un cane?

Attenzione al gergo legale

Inoltre, lavorare con un avvocato è vantaggioso perché comprende il gergo legale e le sfumature del modulo di domanda, aiutando il richiedente a evitare errori all’interno della domanda stessa e risparmiando tempo e denaro nell’intero processo di domanda. Infine, un avvocato può aiutarti a decidere se depositare tramite il Protocollo di Madrid o direttamente con l’EUIPO è la scelta migliore per te e la tua azienda.

Includere le spese legali di un avvocato nel tuo budget ti fa guadagnare molto di più di un semplice consulente in materia di marchi per guidarti: fornisce anche la garanzia che la tua domanda ha un’alta probabilità di successo di registrazione, oltre a prevenire che si verifichino errori tecnici all’interno della tua domanda indipendentemente da come tu scegli di applicarti.

Lascia un commento