Quanto costa il passaggio di proprietà auto?

Hai finalmente trovato l’auto dei tuoi sogni? Ora non ti resta che completare l’acquisto con il passaggio di proprietà. Ma quanto costa questa operazione? In questo articolo, analizziamo i costi e le spese da sostenere per il passaggio di proprietà di un’auto.

Cos’è il passaggio di proprietà auto?

Il passaggio di proprietà dell’auto è il procedimento legale che trasferisce ufficialmente la proprietà di un veicolo da un individuo all’altro. Questo è un passo cruciale quando si acquista un’auto usata o si vende la propria.

Perché è importante?

Il passaggio di proprietà non è solo un atto formale; è anche essenziale per garantire che il nuovo proprietario sia legalmente responsabile del veicolo. Senza questo passaggio, potrebbero sorgere problemi legali e responsabilità finanziarie.

Quanto costa il passaggio di proprietà auto?

Ecco la domanda principale: quanto dovrai sborsare per questo importante passaggio? Le tariffe possono variare in base a diversi fattori, ma ecco una panoramica generale dei costi:

  • Imposta di Bollo: Questa è una tassa fissa che deve essere pagata per qualsiasi atto amministrativo, compreso il passaggio di proprietà auto.
  • Diritti ACI: L’Automobile Club d’Italia (ACI) può addebitare dei diritti per la gestione della pratica di cambio di proprietà.
  • Spese di Gestione: Alcune agenzie o professionisti che gestiscono il passaggio di proprietà potrebbero addebitare una tariffa per i loro servizi.
  • Tasse Regionali o Locali: A seconda della regione in cui risiedi, potrebbero essere applicate ulteriori tasse o tariffe.
LEGGI ANCHE:   Quanto costa una nave da crociera?
Servizi-ACI-Passaggio-di-proprietà

Ecco i dettagli: cosa si paga?

Il costo del passaggio di proprietà auto è composto da diverse voci:

1. Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT)

  • Calcolata in base alla potenza del veicolo (kW) e alla provincia di residenza dell’acquirente.
  • Per auto con potenza fino a 53 kW, l’IPT è fissa (181€).
  • Per auto con potenza superiore a 53 kW, l’IPT è proporzionale (3,51€ per ogni kW).
  • A questa cifra si può aggiungere una maggiorazione regionale (fino al 30%).

2. Imposta di bollo

  • 16€ per il rilascio del nuovo Documento Unico di Circolazione (DUC).
  • 32€ per la trascrizione al Pubblico Registro Automobilistico (PRA).

3. Diritti Motorizzazione Civile

  • 10,20€ per l’aggiornamento del libretto di circolazione.

4. Spese di agenzia

  • Se ci si rivolge a un’agenzia per il disbrigo delle pratiche, si dovranno pagare circa 100€.

5. Altre spese

  • Marca da bollo da 16€ per l’autenticazione della firma sull’atto di vendita.
  • Eventuali spese di collaudo se il veicolo è immatricolato da oltre 4 anni.

Costo totale

Il costo totale del passaggio di proprietà varia a seconda delle caratteristiche del veicolo e della regione di residenza dell’acquirente. In media, si aggira intorno ai 400-500€.

Come risparmiare

  • È possibile risparmiare sulle spese di agenzia compilando autonomamente i documenti e presentandoli al PRA o alla Motorizzazione Civile.
  • In alcuni casi, è possibile ottenere uno sconto sull’IPT se si rottama un vecchio veicolo.
LEGGI ANCHE:   Quanto costa un viaggio in Giappone?

Calcolo online

Esistono diversi calcolatori online che permettono di stimare il costo del passaggio di proprietà auto.

Certificato di proprietà digitale

Come ridurre i costi?

La buona notizia è che ci sono alcune strategie che puoi adottare per ridurre i costi del passaggio di proprietà dell’auto:

  • Confronta i Costi: Non accontentarti della prima offerta che trovi. Confronta le tariffe di diverse agenzie o professionisti per trovare la soluzione più conveniente.
  • Effettua Tutte le Pratiche Insieme: Se hai altre pratiche da svolgere presso l’ACI o altri enti, considera di farle tutte contemporaneamente per risparmiare tempo e denaro.
  • Verifica le Esenzioni: Alcune categorie di persone potrebbero essere esentate da alcune tasse o diritti. Verifica se rientri in una di queste categorie.

Domande frequenti

1. Chi deve pagare il passaggio di proprietà?

Il passaggio di proprietà deve essere pagato dall’acquirente del veicolo.

2. Entro quando va fatto il passaggio di proprietà?

Il passaggio di proprietà deve essere fatto entro 60 giorni dalla data di vendita.

3. Cosa succede se non si fa il passaggio di proprietà?

Se non si fa il passaggio di proprietà, l’acquirente non è intestatario del veicolo e non può circolare con esso.

4. Dove si fa il passaggio di proprietà?

Il passaggio di proprietà può essere fatto presso:

  • PRA (Pubblico Registro Automobilistico)
  • Motorizzazione Civile
  • Agenzia ACI
LEGGI ANCHE:   Quanto costa una Lamborghini?

5. Quali documenti servono per il passaggio di proprietà?

I documenti necessari per il passaggio di proprietà sono:

  • Certificato di proprietà
  • Carta di circolazione
  • Atto di vendita
  • Dichiarazione di assenso del venditore
  • Documento di identità dell’acquirente
  • Codice fiscale dell’acquirente

Conclusioni

Il passaggio di proprietà auto è un’operazione necessaria per completare l’acquisto di un veicolo usato. Il costo varia a seconda delle caratteristiche del veicolo e della regione di residenza dell’acquirente. Esistono diverse modalità per effettuare il passaggio di proprietà e risparmiare sulle spese.

Lascia un commento