Mascherine ffp2 quanto durano

Quando si cerca una maschera, è importante considerare l’efficienza di filtraggio e la durata. Questo articolo confronterà i filtri per le maschere ffp2 e N95 e spiegherà anche perché le maschere in tessuto riutilizzabili sono la scelta migliore per molti lavoratori. Alla fine, sarai più felice di lavorare con una maschera riutilizzabile. Se non sei ancora sicuro di quale sia quello giusto per te, continua a leggere per alcuni suggerimenti e trucchi.

Maschera ffp2

Ci sono una serie di fattori che dovrebbero essere considerati quando si determina la durata di una maschera facciale FFP2. L’uso del prodotto corretto è essenziale per mantenerne l’efficacia. La giusta vestibilità sarà fondamentale, in modo che l’aria sia tenuta lontana dal viso mentre indossi la maschera. Questo dovrebbe garantire il massimo comfort e durata. Il design della maschera facciale dovrebbe coprire naso, guance e bocca. Dovrebbe adattarsi perfettamente e non scivolare intorno al viso.

Che tu scelga una versione usa e getta o riutilizzabile dipenderà dalle tue esigenze. Le maschere usa e getta devono essere smaltite quando sono intasate, diventano più difficili da respirare o le cinghie perdono la loro forma. Inoltre, dovresti decontaminarle tra un uso e un altro appendendole in un’area asciutta e pulita per evitare la crescita batterica. Puoi anche riporre una maschera FFP2 usa e getta in un sacchetto di carta traspirante tra un utilizzo e l’altro.

Maschera N95

Le coperture per il viso N95 sono tra le opzioni più popolari per prevenire le infezioni. Generalmente, sono realizzate in materiale privo di lattice e si adattano comodamente sotto gli occhiali. Tuttavia, ci sono alcune differenze tra i tipi. Alcune mascherine possono essere indossate più volte mentre altre vanno scartate dopo uno o due utilizzi. 

LEGGI ANCHE:   Quanto durano le mestruazioni?

La maggior parte delle maschere FFP2 sono progettate per un solo uso. Per prolungare la vita della maschera, dovresti attendere almeno un giorno tra l’uso e l’altro. Un paio di giorni sono generalmente sufficienti per far morire la maggior parte delle particelle virali. Non dovresti mai condividere la maschera con nessuno.

Maschere in tessuto riutilizzabile

Maschere in tessuto riutilizzabile

Le mascherine in tessuto riutilizzabili per FFP2, note anche come maschere “Filtering Facepiece” o “FFP”, sono comunemente utilizzate in ambienti in cui particelle, goccioline e aerosol possono causare problemi di salute. Queste maschere sono disponibili in diversi gradi, con i gradi uno e due che dimostrano il più alto livello di protezione. La maschera FFP2 è composta da tre strati di materiali non tessuti sintetici, con strati di filtrazione intermedi. Queste maschere sono in genere di colore bianco e sono dotate di una valvola di espirazione per consentire agli utenti di respirare liberamente.

Le mascherine in tessuto riutilizzabili per FFP2, invece, sono più costose di quelle usa e getta. Il costo delle maschere usa e getta può arrivare anche fino a € 13/15 per maschera. È importante ricordare che una mascherina in tessuto riutilizzabile è un dispositivo medico e deve essere pulita e igienizzata adeguatamente. Le mascherine riutilizzabili forniscono anche un ambiente più sicuro rispetto alle mascherine usa e getta, quindi sono una scelta migliore per ospedali e centri sanitari.

LEGGI ANCHE:   Quanto dura la digestione

Efficienza di filtraggio

L’efficienza di filtraggio delle maschere FFP2 viene valutata nel contesto dell’attuale standard europeo di efficienza di filtrazione. Questo standard è stato sviluppato dal comitato europeo per la standardizzazione (CWA). La linea guida CWA 17553:2017 presenta le specifiche di produzione e i protocolli di test per le maschere FFP2. La linea guida ha lo scopo di facilitare la produzione e la distribuzione di mascherine. Stabilisce due categorie di efficienza di filtrazione. Nonostante l’esistenza di questo standard, il protocollo di test non è obbligatorio.

Efficienza di filtraggio delle mascherine

L’efficienza di filtraggio delle maschere FFP2 è stata valutata in un ambiente di laboratorio standardizzato utilizzando una varietà di aerosol di dimensioni particellari. I ricercatori hanno utilizzato il virus dell’epatite del topo come modello per misurare la loro efficienza di filtrazione. Il virus provoca epatite letale nei topi ma non è patogeno per l’uomo. Uno studio sull’efficienza delle maschere facciali FFP2 ha identificato progetti in grado di filtrare il 99% degli aerosol carichi di coronavirus. Utilizzando questi metodi, il team ha progettato e testato una maschera FFP2 commerciale.

Costo della mascherina ffp2

Rispetto alle mascherine in tessuto e chirurgiche, le mascherine FFP2 offrono una migliore protezione. Tuttavia, non sono riutilizzabili. Puoi usarle solo poche volte e la maggior parte delle persone non acquisterà nuove maschere per ogni uso. È probabile che il costo di una maschera FFP2 di qualità aumenti con l’aumento del numero di persone che utilizzano queste maschere e la disponibilità di queste maschere varia sempre in base alla località e al periodo. Pertanto, ci sono altri fattori da considerare quando si considera il costo di una maschera FFP2.

LEGGI ANCHE:   Quanto durano gli effetti collaterali della chemioterapia?

Le prime mascherine FFP2 erano molto costose e rare all’inizio della pandemia. Molti dei governi europei hanno pagato anche prezzi come 4 euro per ogni maschera. Ciò era dovuto alle scorte limitate e alla capacità di produzione. Molte nazioni europee hanno riservato la fornitura più grande a quelle persone a maggior rischio. Tuttavia, dopo marzo 2020, la Cina ha aumentato la produzione da 20 milioni al giorno a 200 milioni. I prezzi delle maschere FFP2 in Europa sono stati ridotti, con alcune aziende che hanno iniziato ad offrire maschere a meno di 1 euro.

Lascia un commento