Scottature da sole dopo quanto passa

In questo articolo imparerai come trattare una scottatura solare, quanto tempo ci vorrà prima che tu possa riprenderti completamente dal dolore e prevenire la disidratazione. Se sei stato esposto ai raggi del sole per ore, scoprirai che ci sono diversi modi per trattare le scottature. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti ad affrontare questa condizione scomoda:

Trattamenti per le scottature solari

I farmaci da banco possono aiutare a ridurre il dolore e il gonfiore causati dalle scottature solari. Puoi anche applicare una lozione Sarna per lenire la pelle bruciata dal sole. Gli ingredienti della lozione Sarna includono canfora e mentolo. Queste sostanze leniscono la pelle e riducono il prurito. Alcuni altri trattamenti per le scottature solari possono includere liquidi per via endovenosa e un cambiamento nella dieta. Mentre stai guarendo da una scottatura solare, stai lontano dal sole il più a lungo possibile.

Un bagno rinfrescante o una flanella fredda possono aiutare a raffreddare l’area interessata. L’aloe vera può anche lenire la pelle. L’uso di creme idratanti è essenziale per il recupero delle scottature. La pelle bruciata dal sole si riempie di vesciche e una volta secca si “spella”. Non graffiare o utilizzare lozioni che graffiano la pelle poiché potrebbero irritarla ancora di più. È meglio cercare un consiglio professionale per quanto riguarda il trattamento delle scottature solari per evitare cicatrici permanenti.

Trattamenti per le scottature solari

Tempo di recupero

Una leggera scottatura solare di solito si attenua da sola in due o tre giorni, mentre un’ustione moderata o grave può richiedere fino a due settimane per guarire. Nei casi più gravi, la pelle può staccarsi e formare vesciche. Per una leggera scottatura solare, impacchi freddi possono lenire il dolore e aiutare la pelle a reidratarsi. Per gravi scottature, tuttavia, è necessaria l’assistenza medica. Dovresti evitare il sole il più possibile per almeno due settimane.

LEGGI ANCHE:   Mascherine ffp2 quanto durano

Se stai pianificando una vacanza, dovresti pianificare la tua visita per evitare il sole il più a lungo possibile. I raggi UV del sole danneggiano le cellule della pelle, facendole morire e mutare. Nel tempo, questo può portare a segni prematuri dell’invecchiamento e persino al cancro della pelle. I sintomi delle scottature includono arrossamento, gonfiore e prurito. I casi più gravi possono anche essere accompagnati da febbre. I sintomi peggiori si verificano tra le due e le sei ore dopo una scottatura solare. Successivamente, la pelle diventerà rosa e si spella. Il tempo di recupero dalla scottatura solare dipende dalla gravità dell’ustione, dalla sua posizione e dall’intensità.

spellatura dopo una scottatura solare

Prevenzione della disidratazione

Bisogna assolutamente prevenire la disidratazione prima di riprendersi dalle scottature solari bevendo molta acqua. Bere molta acqua è fondamentale per prevenire la disidratazione, quindi assicurati di bere almeno due litri di acqua al giorno. Chi soffre di scottature solari dovrebbe applicare un panno fresco sulla zona interessata per ridurre il dolore e il gonfiore. Assumere più acqua è importante per prevenire la disidratazione e le vertigini dopo le scottature. Le vittime di scottature solari dovrebbero evitare l’eccessiva luce solare fino a quando la scottatura solare non è guarita.

Oltre all’acqua, dovresti assicurarti di evitare la formazione di vesciche, che possono portare a infezioni e ulteriore disidratazione. Mantenere il corpo ben idratato è essenziale per il recupero dalle scottature. Oltre a bere molta acqua, assicurati di applicare la protezione solare per evitare di sviluppare una scottatura solare tossica. La protezione solare è composta da sostanze chimiche che bloccano i raggi UV. Se ti scotti, devi applicare la protezione solare prima di uscire. Puoi applicare una crema, una lozione, uno spray o una polvere per proteggere la pelle dai raggi nocivi del sole.

LEGGI ANCHE:   Quanto dura il ciclo di calore di un cane?

Trattamenti dopo le scottature solari

Le scottature solari possono essere dolorose e scomode. I trattamenti per le scottature solari includono l’applicazione di antidolorifici da banco o l’uso di ghiaccio. Il medico può raccomandare trattamenti più ampi o addirittura il ricovero in ospedale se si soffre di forti dolori. Se vuoi ridurre il dolore e il gonfiore, puoi applicare antidolorifici da banco, come l’ibuprofene o il naprossene sodico. Puoi anche provare il bicarbonato di sodio, che può aiutare a lenire l’ustione.

Un altro trattamento comune per le scottature solari da banco è l’uso di acqua ghiacciata. Usare un panno imbevuto di acqua ghiacciata è un buon modo per ridurre il dolore e il gonfiore e lenire la pelle bruciata dal sole. Utilizzare questa soluzione ogni poche ore per alcuni giorni fino alla scomparsa dei sintomi. Se non vuoi usare il ghiaccio, prova ad applicare una crema da barba con mentolo sulla zona interessata.

donna con effettti da scottatura solare

Segni di scottatura solare

Mentre i sintomi di scottatura solare compaiono in genere da quattro a sei ore dopo che il danno è stato fatto, alcune persone possono anche mostrare segni di disidratazione. Febbre, nausea e pelle calda al tatto sono segni di scottatura solare. Se avverti uno di questi sintomi, chiama immediatamente il medico. Dovresti anche considerare i tuoi sintomi di scottatura solare un giorno di malattia. La febbre è uno dei sintomi più gravi delle scottature solari e dovresti consultare un medico il prima possibile.

LEGGI ANCHE:   Quanto dura un parto cesareo?

Raffreddamento: i segni delle scottature sono spesso lievi all’inizio, ma dovresti fare attenzione a evitare l’esposizione prolungata all’acqua calda. Usa un impacco freddo o immergiti in un bagno fresco. Applicare impacchi di ghiaccio sulla zona interessata se si sente scottante o bruciante. Evita di assumere aspirina o altri farmaci che possono aumentare il dolore e il gonfiore. Se hai già iniziato a sentire delle vesciche, dovresti consultare immediatamente un medico.

Lascia un commento