Quanto alcol beve un alcolista al giorno

Prima di parlare dell’alcolista in se stesso, iniziamo a scoprire quanto alcol beve l’italiano medio. Secondo le statistiche, l’italiano medio beve circa 1,5 unità al giorno.

Cio potrebbe sembrare abbastanza normale, tuttavia, ciò non vale per tutte le persone. Alcuni farmaci da prescrizione rendono pericoloso il consumo giornaliero di alcol, viene normale quindi considerare coloro che prendono tali medicinali, persone più a rischio.

Quindi, prima di tirare le somme su quanto alcol potete bere al giorno, dovreste anche considerare il vostro stato di salute generale e le eventuali condizioni mediche che avete. Considerate poi il vostro peso e i vostri obiettivi di salute. Potete anche poi scoprire quanto l’alcol influisce sul vostro peso corporeo.

Quanto beve un alcolista al giorno-2

Il problema sussiste quando la media giornaliera aumenta

Ci sono però persone che bevono di più dei 1.5 unità al giorno. Quando si supera la soglia delle 2 unità e si passa alle 3,4 o 5 unità, allora il bere non e’ più moderato o casuale.

Infatti, 1 persona su 5 è considerata un’alcolista, perché pur talvolta non essendo una persona che apparentemente ha problemi sociali o di famiglia, ha pur sempre bisogno di ingerire quantità costanti di bevande alcoliche per far si che il proprio fisico e la propria mente si sentano a posto.

Ma che dire di coloro che bevono così spesso? La risposta dipende da molti fattori, tra cui la salute, il gusto e lo stile di vita.

LEGGI ANCHE:   Quanto paga YouTube in euro per 1 milione di visualizzazioni

Secondo le linee guida dell’Inran (Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione), nel 2021 l’italiano medio ha consumato 878 porzioni di bevande alcoliche. Ciò equivale a quasi quindici unità di birra a settimana. E questo non è nemmeno un quarto delle bevande alcoliche consumate dagli adulti italiani. Si tratta comunque di una grande quantità di alcol!

Quanto beve un alcolista al giorno-3

Consumo di alcol a basso rischio

L’utilizzo delle linee guida può aiutare le persone a stabilire e rispettare limiti ragionevoli per ridurre i rischi acuti e cronici del consumo di alcol. Queste linee guida sono un buon modo per determinare il livello di tolleranza di un bevitore, stabilire quanto spesso beve e quanto dovrebbe limitarne l’assunzione.

Consumo moderato di alcol

Diversi studi hanno rilevato che un consumo moderato di alcol è associato a un rischio minore di morte cardiaca improvvisa e aritmie ventricolari rispetto al consumo abusivo.

Tuttavia, un consumo elevato di alcol è stato associato a rischi maggiori, tra cui morte improvvisa e aritmia ventricolare. Inoltre, un’elevata assunzione di alcol è associata a un aumento del rischio di IMA e di ictus. È quindi fondamentale limitare il consumo di alcol a un livello moderato.

Gli effetti dell’alcol sul sistema cardiovascolare variano notevolmente e non esiste una linea guida unica per un consumo sicuro. Un consumo moderato di alcol è associato a un’associazione inversa con la mortalità totale sia negli uomini che nelle donne, mentre livelli più elevati sono stati collegati a un aumento della mortalità.

LEGGI ANCHE:   Quanto paga YouTube in euro per 1 milione di visualizzazioni
Quanto beve un alcolista al giorno-4

Il consumo di alcol influisce anche sul rischio di malattie cardiovascolari e di aneurisma aortico e una recente meta-analisi di 83 studi ha mostrato un’associazione positiva tra il consumo di alcol e la mortalità per tutte le cause.

Il rischio più basso era associato a un consumo di alcol pari o inferiore a 100 grammi alla settimana. L’associazione tra consumo di alcol e malattie cardiovascolari è risultata ancora più forte per gli esiti fatali rispetto a quelli non fatali, compresi IMA e CVD.

Effetti dell’alcol sul peso corporeo

Una recente revisione evidenzia le diverse spiegazioni dell’effetto dell’alcol sul peso corporeo. La maggior parte delle ricerche suggerisce che l’alcol aumenta la quantità di cibo consumata durante un pasto e non la diminuisce.

Quanto beve un alcolista al giorno-5

Questo aumento della densità energetica del pasto può essere dovuto al fatto che gli individui non lo compensano, il che significa che l’alcol ha uno scarso effetto sulla sazietà. L’assunzione di alcol può anche contribuire all’accumulo di grasso nel corpo.

L’effetto combinato del consumo di alcol e dell’obesità sulle malattie epatiche è risultato maggiore rispetto agli effetti di entrambi i fattori. Tuttavia, il consumo di più di 15 unità alla settimana ha avuto un effetto maggiore rispetto al consumo di una quantità inferiore.

Lascia un commento