Cambio olio ogni quanto?

Quando stai pensando di cambiare l’olio, ci sono alcune cose da considerare. Il cambio dell’olio è costoso e non è qualcosa che tutti possono fare da soli. Pochi guidatori hanno gli strumenti, le capacita e la pazienza di fare da se.
Per alcuni di noi cambiare l’olio e’ una cosa standard prima di fare un lungo viaggio (cosa del tutto normale), questo appunto perché non vorrai doverti fermare in mezzo ad un autostrada con la macchina a “secco”. Quindi è meglio attenersi agli intervalli consigliati dal costruttore o dal nostro meccanico di fiducia. Il modo migliore per sapere quando cambiare l’olio è monitorare il livello dell’olio non solo con l’uso degli strumenti di bordo e l’asticella che ci fa vedere il livello dell’olio (accessibile dal vano motore) ma anche tenendo conto del chilometraggio fatto tramite il tagliando che il meccanico ci rilascia e che dovrebbe essere aggiunto al libretto di manutenzione dell’auto.

Raccomandazioni per il cambio dell’olio in un’auto

Se ti stai chiedendo con quale frequenza cambiare l’olio in un’auto, dovrai consultare il manuale del proprietario per gli intervalli di manutenzione consigliati. Questa dovrebbe essere la tua guida “go-to” per la manutenzione dell’auto. Ma tieni presente che ogni macchina e motore è diverso, quindi ciò che funziona per un’auto potrebbe non essere adatto per un’altra. Devi anche sapere che l’olio sbagliato può causare un cattivo funzionamento del motore, ridurne la lubrificazione o addirittura ridurne la durata. Quindi, prima di apportare modifiche, assicurati di conoscere il peso e il tipo di olio consigliati per il tuo veicolo.

LEGGI ANCHE:   Revisione auto: ogni quanto?
Quanto spesso cambiare l'olio all'auto

Noterai che i consigli per il cambio dell’olio si basano sul numero di chilometri percorsi e sul tempo. Se la tua auto viene guidata solo per 20 minuti alla volta, puoi prolungare l’intervallo tra i cambi dell’olio. Se la tua auto è più vecchia, segui il programma consigliato dal produttore per la manutenzione. Un altro modo per aumentare gli intervalli è utilizzare olio sintetico invece di olio convenzionale. Sebbene l’olio sintetico sia più costoso dell’olio normale, ha più vantaggi ed è migliore per l’ambiente.

Durata del cambio dell'olio

Durata del cambio dell’olio

Mentre la maggior parte delle case automobilistiche consiglia un cambio dell’olio ogni 7.000 / 10.000 chilometri, i nuovi veicoli possono durare molto più a lungo tra i cambi dell’olio. La maggior parte dei nuovi veicoli sono dotati di olio sintetico che mantiene le proprietà lubrificanti più a lungo. I veicoli di ultima generazione sono dotati di un monitoraggio della durata dell’olio, in modo da poter estendere ulteriormente l’intervallo. Ma non dimenticare di seguire il programma di manutenzione consigliato dal produttore. Anche se non percorri 7.000 chilometri al mese, assicurati di cambiare l’olio ogni 7.000-10.000 chilometri.

Il monitoraggio della durata dell’olio può aiutarti a sapere quando è il momento di cambiare l’olio. Se non sei sicuro di quale sia il tuo monitor della durata dell’olio, leggi il manuale del proprietario per ulteriori informazioni. Potrebbe essere necessario compilare un adesivo dopo ogni cambio dell’olio. Una tipica macchina da 60.000 chilometri ha bisogno di 10/12 cambi d’olio. Guidare meno in autostrada e di più su brevi tragitti potrebbe far accendere prima l’indicatore. Fortunatamente, ci sono altri modi per determinare quando dovresti cambiare l’olio.

LEGGI ANCHE:   Ogni quanto cambiare le lenzuola
Costo del cambio dell'olio

Costo del cambio dell’olio

Il costo del cambio dell’olio in un’auto dipende da diversi fattori. Il più importante di questi è il lavoro. Sebbene non esista una tariffa standard per il cambio dell’olio, varia ampiamente tra i negozi. Le tariffe del lavoro variano a seconda della zona in cui vivi, delle tariffe assicurative e se il negozio assume meccanici certificati. Il cambio dell’olio nella tua auto è una parte vitale per mantenere la tua auto senza intoppi. Se hai trascurato il cambio dell’olio, ti ritroverai con un motore rotto e una fattura di riparazione più alta.

Il cambio dell’olio in un’auto può costare da € 35 a € 65. Il prezzo medio per un cambio d’olio del tipo sintetico è di circa €80/90.

Quando cambiare l'olio in una moto

Quando cambiare l’olio in una moto

A seconda del tipo di olio che usi e del chilometraggio che percorri, ci sono una serie di regole diverse sulla frequenza con cui cambiare l’olio della moto. In genere, l’olio normale dovrebbe essere cambiato ogni 10.000 chilometri. Se guidi molto la tua moto, questo intervallo può essere esteso a 12.000 chilometri. Il cambio dell’olio è un piccolo inconveniente, ma può anche aumentare i costi di gestione della tua moto, soprattutto se devi portare la tua moto al concessionario per fare il cambio d’olio.

LEGGI ANCHE:   Ogni quanto l'uomo deve svuotarsi?

Se non hai dimestichezza con l’olio per moto, puoi controllare il manuale del proprietario. Nella maggior parte dei casi, le istruzioni per il cambio dell’olio della moto sono riportate all’interno del manuale. Gli esperti consigliano di cambiare l’olio quando il motore ha una temperatura di esercizio confortevole. A meno che tu non stia guidando una motocicletta dotata di un sistema di raffreddamento ad aria, tuttavia, è meglio attendere che il motore sia completamente caldo prima di sostituirlo. Ricorda che l’olio è più denso e drerà più lentamente quando è freddo.

Il cambio dell’olio della tua moto può prevenire molti problemi, ma non è l’unico motivo per cambiarlo. L’olio di una motocicletta è fondamentale per le prestazioni del motore e può causare seri problemi se lubrificato in modo improprio. Se non guidi spesso la tua moto, non avrà la possibilità di riscaldarsi e questo può causarne il deteriorarsi. Se la tua moto non viene utilizzata spesso, probabilmente è comunque il momento di cambiare l’olio.

Lascia un commento